• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Veicoli Euro 4 diesel: posticipata all' 11 gennaio 2021 la limitazione alla circolazione

Slitta a gennaio 2021 la limitazione alla circolazione dei veicoli Euro 4 diesel, che era in programma dal prossimo 1° ottobre, in attuazione dell'Accordo di Bacino Padano

Slitta all'11 gennaio 2021 – ha informato Regione Lombardia - la limitazione alla circolazione dei veicoli Euro 4 diesel, che era in programma dal prossimo 1° ottobre in attuazione dell'Accordo di Bacino Padano (sottoscritto nel 2017) che prevede l'attuazione di misure congiunte per il miglioramento della qualità dell'aria.

“La decisione – ha spiegato l’assessore regionale ad Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo - è stata presa dalle Regioni del Bacino Padano in seguito alle valutazioni emerse dagli effetti causati dall'emergenza sanitaria Covid: la riduzione delle emissioni complessive rispetto all'ordinario dovute al lockdown, il persistere dello stato di emergenza fino al 15 ottobre, l'incertezza economica, i vincoli legati all'uso del trasporto locale e la persistenza dello smartworking. Inoltre, a favore di questo rinvio si era espresso il Consiglio Regionale con la delibera 1022 del 21 aprile 2020”.

In Lombardia sono attive le limitazioni permanenti alla circolazione, in vigore a prescindere dai livelli di inquinamento dell'aria.

A partire dall’11 gennaio 2021 i diesel Euro 4 senza Filtro anti particolato (FAP) , nel semestre invernale, non potranno circolare dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, nei Comuni della Fascia 1 e nei 5 Comuni di Fascia 2 con popolazione superiore ai 30.000 abitanti; i diesel Euro 3 e i veicoli a benzina Euro 1 nei comuni di Fascia 1 e 2 (totale 570 Comuni) saranno limitati tutto l’anno, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30.

Le misure temporanee antismog possono essere attivate tra il 1° ottobre e il 31 marzo di ogni anno. Si applicano nei Comuni con popolazione superiore ai 30.000 abitanti che appartengono alle Fasce 1 e 2. Tali misure si articolano su due livelli, in base al superamento continuativo del limite giornaliero per il PM10 (50 µg/m3) registrato dalle stazioni di riferimento.

Misure di 1° livello, si attivano dopo 4 giorni di superamento: saranno limitati i veicoli Euro 4 diesel privati (anche se con FAP) e ci sarà un invito a potenziare lo smartworking. Inoltre, sarà introdotto il divieto utilizzo impianti a biomassa fino a 3 stelle (in tutto il territorio provinciale dove sono attivate le misure). Il divieto spandimento dei liquami zootecnici sarà valido in tutto il territorio provinciale dove sono attivate le misure (deroga in caso di spandimento mediante iniezione diretta).


Misure di 2 livello, si attivano dopo 10 giorni di superamento: saranno limitati i veicoli Euro 4 diesel privati e commerciali (anche se con FAP), ci sarà un invito a potenziare lo smartworking. Inoltre, sarà introdotto il divieto di utilizzo impianti a biomassa fino a 4 stelle (in tutto il territorio provinciale dove sono attivate le misure). Rimane valido il divieto di spandimento come nelle limitazioni di 1 livello.

 

29/09/20
Categoria: Area media

Tipologia: Scenario nazionale