• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Photofestival 2020 dal 7 settembre al 15 novembre

Quindicesima edizione con 140 mostre fotografiche per la rassegna promossa e organizzata da AIF, Associazione Italiana Foto & Digital Imaging

Da lunedì 7 settembre e fino al 15 novembre si svolge la 15ma edizione di Photofestival, la rassegna fotografica promossa e organizzata da AIF, Associazione Italiana Foto & Digital Imaging.

Photofestival 2020 (con la direzione artistica di Roberto Mutti) prevede 140 mostre fotografiche con un palinsesto diffuso che abbraccia l’intera Città Metropolitana di Milano e coinvolge più località della Lombardia. “Scenari, orizzonti, sfide. Il mondo che cambia” è il tema filo conduttore della rassegna riprogrammata a causa dell’emergenza sanitaria. I luoghi espositivi di Photofestival spaziano come sempre dagli ambiti ufficiali di gallerie d’arte, musei, biblioteche e sedi municipali, a spazi non istituzionali come negozi e show-room, per ampliare il numero dei fruitori. Palazzo Castiglioni, la sede della Confcommercio milanese in corso Venezia, ospiterà alcune mostre fotografiche. Di rilievo il contributo femminile al programma generale di Photofestival con oltre 60 mostre personali e collettive fotografiche.

Il programma della manifestazione spazia tra personali e collettive di autori di fama internazionale, fotografi professionisti e talenti emergenti, proponendo generi molto vari: dal ritratto allo still-life, dallo sport alla natura, dalla ricerca alla fotografia di viaggio.

Da segnalare due importanti collettive:

“Sguardi a fior di Pelle”, dal 5 al 25 ottobre al Centro Culturale di Milano, realizzata in collaborazione con Giuliani, raccoglie un panorama di importanti autori italiani e internazionali che si sono misurati dalla seconda metà dell’Ottocento a oggi con i più diversi generi fotografici, raccontando in parallelo la capacità di ogni sistema produttivo di trasformarsi. Tra gli autori in mostra: Giorgio Sommer, Luigi Chierichetti, Josef Sudek, Gianni Berengo Gardin, Roberto Polillo, Mario Giacomelli, Luigi Ghirri, Franco Fontana, Nino Migliori.

“Il rigore dello sguardo” dall’1 al 15 ottobre a Palazzo Castiglioni, reduce da un’esposizione a Parigi, raccoglie opere dell’archivio della Fondazione 3M realizzate in epoche diverse da autori famosi (Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Ferruccio Leiss, Gianni Borghesan, Piergiorgio Branzi, Franco Fontana, Federico Vender, Elio Luxardo) e da altri più giovani.

Accanto alle mostre, è previsto un programma di eventi e attività di coinvolgimento con incontri, presentazioni, letture portfolio e workshop pensati per parlare alle nuove generazioni, oltre che agli appassionati di fotografia.

Confermato il catalogo cartaceo della manifestazione che, distribuito gratuitamente in tutti gli spazi espositivi del circuito e in alcuni luoghi turistici e culturali di Milano, rappresenta uno strumento importante per la diffusione della cultura fotografica. Novità assoluta di questa quindicesima edizione è la mappa dei luoghi di Photofestival, per orientarsi facilmente in città alla ricerca delle mostre. La guida è consultabile nelle pagine finali del catalogo, suddivisa per aree, e sarà disponibile in versione web da milanophotofestival.it: un nuovo servizio per favorire la fruizione dei contenuti, agevolando i percorsi e programmando gli itinerari fotografici.

Altra novità introdotta in quest’edizione è il Premio “Le immagini rilegate” per il miglior libro fotografico dell’anno. Il vincitore sarà proclamato da un’apposita giuria in occasione dell’inaugurazione della mostra dedicata.

 

Leggi il comunicato stampa

 

10/09/20
Categoria: Area media

Tipologia: Dalle associazioni