• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • LinkedIn

Il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli a "la Repubblica": una Milano a due velocità è il rischio per il 2023

"Serve uno sforzo complessivo di tutti per una crescita più diffusa della città e sulla rigenerazione delle periferie"

Carlo Sangalli, presidente Confcommercio, intervistato da "la Repubblica" (Milano) sul nuovo anno: «L'esperienza ci dice che fare previsioni è necessario ma spesso si sbaglia. Lo scorso anno nessuno poteva immaginare l'invasione russa dell'Ucraina mentre oggi rappresenta il problema più drammatico e pericoloso con cui ci confrontiamo. Il 2023 sarà ancora segnato profondamente da questo conflitto insensato che rischia in qualunque momento di ampliarsi. E questo significa nuove tensioni internazionali con altre pesanti ripercussioni anche per il nostro sistema Paese". "Milano viaggia a due velocità, il centro che regge bene grazie anche al ritorno del turismo straniero e la periferia da sempre in sofferenza per via di problemi strutturali qualche volta affrontati ma mai risolti". "A livello va fatto uno sforzo maggiore da parte di tutti per una crescita più diffusa della città. Sulla rigenerazione delle periferie e sulla sfida di una Milano policentrica". 

Leggi l'intervista

 

 

 

 

 

 

 

 

02/01/23
Categoria: Area media

Tipologia: Scenario nazionale

 
Richieste e segnalazioni