• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • LinkedIn

Covid: la Lombardia in "zona bianca"

Non c'è più il coprifuoco

Emergenza Covid: la Lombardia da lunedì 14 giugno approda in “zona bianca”, la fascia con minori restrizioni previste dai provvedimenti anti-Covid. Lo prevede l'ordinanza firmata dal ministro della Salute.
Con la “zona bianca” decade il coprifuoco (la cui fine è comunque prevista a partire dal 21 giugno) e non ci sono restrizioni negli spostamenti. 
Nella “zona bianca” per bar e ristoranti non ci sono più limiti ai tavoli (dal 22 giugno è venuto meno anche quello al chiuso di un massimo di sei persone salvo conviventi). Restano l'obbligo della mascherina, del distanziamento sociale e il divieto d'assembramento. In "zona bianca" si anticipa il programma di aperture previsto dal decreto del Governo. Riaprono piscine al coperto e centri benessere, possono riprendere fiere, sagre, convegni, congressi, le attività dei centri culturali, sociali e ricreativi, dei centri di formazione, di parchi tematici e di divertimento, sale bingo e casinò. Le discoteche possono riaprire, ma solo per servizio di bar e ristorante, senza l'attività di ballo (obbligo di mascherina e distanziamento). Sono consentiti i banchetti per cerimonie civili e religiose, ma gli invitati devono  dimostrare di avere il green pass (certificazione di essere stati vaccinati o guariti o di avere un tampone negativo nelle 48 ore precedenti).

 

 

 

22/06/21
Categoria: Area media

Tipologia: Regione Lombardia

 
Richieste e segnalazioni