• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Confida: patrocinio di Regione Lombardia per RiVending

Circuito chiuso di raccolta e riciclo di bicchieri e palette del caffè dei distributori automatici. Il presidente Massimo Trapletti: “progetto di filiera che risolve in maniera efficace il tema del fine vita dei prodotti monouso di plastica nel settore della distribuzione automatica”

Regione Lombardia ha concesso il patrocinio ufficiale per l’anno 2020 al Progetto RiVending (www.rivending.eu), il circuito chiuso di raccolta e riciclo di bicchieri e palette del caffè dei distributori automatici promosso da Confida, l’Associazione italiana distribuzione automatica aderente a Confcommercio; Corepla (Consorzio nazionale per la raccolta e il recupero degli imballaggi in plastica) e Unionplast (Unione nazionale industrie trasformatrici materie plastiche – Federazione gomma plastica). Attraverso RiVending i consumatori dei distributori automatici, dopo aver bevuto il caffè, sono invitati a buttare bicchiere e paletta in un apposito contenitore che presenta fori grandi quanto il diametro dei bicchieri, oltre a un foro per le palette. Tubi rigidi presenti al suo interno accompagnano la caduta dei bicchieri favorendone l’impilamento uno dentro l’altro riducendone in questo modo il volume. Il contenitore RiVending ha al suo interno un sacchetto verde e blu e viene ritirato dalla stessa società che gestisce i rifiuti insieme alla raccolta differenziata della plastica. Dopo una semplice selezione dei sacchi, i sacchi RiVending vengono presi in carico da Corepla che li avvia direttamente al riciclo.

L’attuazione del progetto RiVending in Lombardia, forte del patrocinio appena concesso, può portare a risultati importanti in termini di tonnellate di plastica riciclata e di nuovi prodotti che prendono vita. Il progetto RiVending, infatti, permette di recuperare una plastica di altissima qualità e valore evitando costosi e dispersivi passaggi di separazione dalle altre plastiche e di lavaggi industriali spinti. L’obiettivo finale è quello di trasformare i bicchieri usati in bicchieri nuovi creando nel settore un minor impatto ambientale in un’ottica di efficiente economia circolare. (SM)

“Siamo particolarmente fieri – spiega il presidente di Confida Massimo Trapletti – del fatto che un’importante istituzione come la Regione Lombardia abbia riconosciuto il valore di un progetto di filiera che risolve in maniera efficace il tema del fine vita dei prodotti monouso di plastica nel settore della distribuzione automatica e ci auguriamo che altre istituzioni italiane seguano l’esempio della Lombardia sostenendo il progetto”.

La Lombardia è la prima regione italiana per numero di attività nel settore della distribuzione automatica. I dati della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi mostrano che in Lombardia sono presenti 877 tra sedi d’impresa e unità locali che operano nel settore della distribuzione automatica: in particolare Milano ne concentra 353, Brescia 84, Bergamo 80, Monza e Brianza 76, Varese 72.

14/01/20
Categoria: Area media

Tipologia: Dalle associazioni