• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • LinkedIn

Il comitato esecutivo della FIL, la Federazione Internazionale Slittino, ha deciso di richiedere al CIO l’introduzione del doppio femminile nel programma di gara di Milano Cortina 2026. Questa competizione consentirebbe di raggiungere la piena parità sessuale in una disciplina che fino ad ora è stata prettamente maschile.

Le regole della gara di doppio nello slittino non impediscono a una squadra di schierare una coppia mista o una coppia formata da due donne, la disciplina infatti è ufficialmente “open”, tuttavia le competizioni si svolgono quasi sempre tra atleti uomini (prevalentemente per questioni legate alla forza fisica). Squadre miste sono state presentate di recente nella Coppa del Mondo da Paesi che avevano come solo obiettivo quello di presentarsi alla manifestazione. Inserire nel programma di gara di Milano Cortina 2026 la categoria femminile permetterebbe quindi anche alle donne che praticano questa disciplina di competere per la medaglia olimpica anche nel doppio. Le istanze per l’aggiunta di nuovi eventi nel programma della XXV edizione dei Giochi olimpici invernali dovranno essere presentate al CIO entro novembre 2021.

Niente da fare invece per lo slittino su pista naturale. La Federazione Internazionale Slittino sta provando dal 1970 a farlo diventare disciplina olimpica e anche questa volta non è stato possibile. Alle Olimpiadi invernali Milano Cortina 2026 non sarà presente. Il problema è principalmente di tipo logistico. L’”Agenda 2020+5” raccomanda infatti di calmierare la quantità dei partecipanti ai Giochi. Aggiungendo questa disciplina, il numero di atleti presenti aumenterebbero e ciò non permetterebbe di rispettare le raccomandazioni dettate. Altra criticità riguarda la scarsa distribuzione geografica. Solo in pochi paesi viene praticato lo slittino su pista naturale. Accanto ai paesi leader Italia e Austria, anche Germania, Russia, Nuova Zelanda, Polonia e Ucraina possono vantare successi. Al di là di questi stati, però, lo slittino su pista naturale è poco praticato e ciò non permette al Comitato olimpico internazionale di approvare la sua introduzione di Giochi invernali.

05/10/21
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Milano Provincia

 
Richieste e segnalazioni