• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • LinkedIn

A Losanna l’Executive Board del Comitato Olimpico Internazionale, sulla base delle raccomandazioni dell’Olympic Program Commission, ha approvato l’introduzione di otto nuovi eventi per Milano Cortina 2026: il totale delle gare sarà di 116: 54 maschili, 50 femminili e 12 miste. Gli atleti impegnati saranno 2.900, otto in più rispetto a Pechino. 1.538 saranno gli uomini e 1.362 le donne. La partecipazione femminile passa così dal 40% al 47%.

Le novità introdotte riguardano le seguenti discipline:

  • Sci alpinismo (nuovo sport Olimpico): inserimento delle gare di sprint maschile, femminile e staffetta mista
  • Skeleton: inserimento di un evento a squadre miste;
  • Slittino: inserimento del doppio femminile, sostituzione del doppio open col doppio maschile;
  • Sci freestyle: inserimento dello sci freestyle dual moguls maschile e dello sci freestyle dual moguls femminile;
  • Salto con gli sci: inserimento trampolino grande individuale femminile;
  • Sci alpino: eliminazione parallelo a squadre miste e introduzione delle combinate maschili e femminili.

L’Executive Board del CIO ha deciso di introdurre solo provvisoriamente le gare di combinata alpina maschile e femminile. Saranno infatti soggette a ulteriore revisione. La Federazione Internazionale di sci e snowboard avrà così più tempo a disposizione per definire la proposta sul format della competizione e per raccogliere feedback dalle parti interessate. La decisione finale sugli eventi della combinata alpina è prevista entro aprile 2023.

Il CIO ha anche discusso della situazione della combinata nordica. Nelle ultime tre edizioni le 27 medaglie sono state vinte da atleti di soli quattro Comitati Olimpici Nazionali (Giappone, Norvegia, Austria e Germania). Inoltre, la combinata nordica ha avuto di gran lunga il numero di spettatori più basso durante i Giochi. L’argomento decisivo che ha portato al mantenimento di questa disciplina nel programma olimpico di Milano Cortina 2026 è stata la situazione degli uomini che già da molti anni si stanno allenando per i Giochi Invernali del 2026. Ciò non vale per la categoria femminile in quanto ad oggi si è disputato solo un Campionato del Mondo con la partecipazione di atlete provenienti da sole dieci Federazioni Nazionali.

Il quadro del programma degli eventi dei Giochi Olimpici Invernali Milano Cortina 2026 e la quota di atleti riflette la Carta Olimpica, l’Agenda Olimpica 2020+5 ed i seguenti principi chiave del programma stabiliti dall’Executive Board del Comitato Olimpico Internazionale il 10 giugno 2021 su raccomandazione dell’Olympic Program Commission:

  • mantenimento della quota atleti complessiva (anche per eventuali nuovi sport) di 2900;
  • raggiungimento della parità di genere nella partecipazione ai Giochi Olimpici Invernali a livello di eventi e discipline, ove possibile;
  • dare priorità ai nuovi eventi, che racchiudono gli atleti all’interno dell’attuale numero di quote per sport;
  • consentire nuovi eventi solo se non richiedono ulteriori sedi dei Giochi.

 

28/06/22
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Milano Provincia

 
Richieste e segnalazioni