• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

OLIMPIADI MILANO - CORTINA 2026

"Dall’Expo alle Olimpiadi, Milano un caso di successo”

Alla Borsa Internazionale del Turismo focus su Milano-Cortina 2026. Gabriele Milani, direttore FTO, propone di inserire all’interno dell’organizzazione una figura professionale dedicata al turismo

In occasione della BIT – Borsa Internazionale del Turismo - il 10 febbraio si è svolto il convegno “Dall’Expo alle Olimpiadi, Milano un caso di successo” nel quale sono intervenuti Roberta Guaineri, assessore al Turismo, Sport e Qualità della vita del comune di Milano; Gabriele Milani, direttore Fto; Maurizio Naro, presidente Federalberghi Milano e Damiano De Crescenzo, vice presidente gruppo turismo Assolombarda.

Gabriele Milani, direttore di Fto, ha evidenziato come l’organizzazione stia già investendo sulla formazione, è infatti in programma un master in Bicocca che vedrà in ogni edizione un project work interamente dedicato alle Olimpiadi. Inoltre, è stata portata avanti dallo stesso Milani e accolta con approvazione dalla platea, la proposta di eleggere una figura apposita che si occupi di tutti gli aspetti legati al turismo per i Giochi di Milano-Cortina 2026.

“Anche l’esperienza di Torino 2006 deve fungere da insegnamento e - come ha sottolineato Maurizio Naro, presidente di Federalberghi Milano - sul tema delle infrastrutture “Milano ha messo sul piatto nuove costruzioni e quartieri, ne è un esempio Santa Giulia, ma bisogna pensare al dopo, evitando che succeda come a Torino, dove molte strutture sono state occupate e poi demolite”.

Per quanto riguarda la qualità della vita, l’assessore Guaineri ha affermato che “oggi i temi della sostenibilità sono più sentiti e sono cambiate le norme che il Cio impone: attualmente prevedono che oltre a un progetto di candidatura, ci sia anche un progetto di legacy. Il Cio non vuole che siano costruite cattedrali nel deserto. La qualità della vita cambierà in meglio”.

12/02/20
Categoria: Area media

Tipologia: Milano Provincia