• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Con il progetto pilota“Testimone” Regione Lombardia investe oltre 2 milioni di euro sul ricambio generazionale delle imprese

“Sulla base dei risultati che raccoglieremo - ha detto l’assessore Mattinzoli - intendo promuovere iniziative stabili e a larga scala in collaborazione con il sistema camerale, gli ordini e le associazioni professionali e le rappresentanze delle imprese".

In un momento di cambiamento epocale si sente più forte il bisogno di sostenere le aziende che per ragioni anagrafiche o di altro tipo si trovano di fronte alla necessità di un'evoluzione nella proprietà o nella gestione manageriale: ecco dunque che su proposta dell'assessore allo Sviluppo Economico, Alessandro Mattinzoli, la Giunta ha approvato il progetto di Regione e Unioncamere Lombardia in tema di passaggio generazionale e trasmissione d'impresa, diversificato a seconda delle esigenze specifiche delle Micro Piccole e Medie Imprese familiari e non familiari e che comporta un investimento pari a 2.300.000 € distribuiti sugli anni 2019 e 2020. Il progetto è un progetto pilota e si chiama “Testimone”.

Obiettivo dichiarato: creare servizi e attivare figure professionali che possano accompagnare le imprese;  formazione, dunque,  per avere persone con la giusta competenza per affrontare il tema della continuità d'impresa sia all'interno del nucleo familiare (passaggio generazionale) che al di fuori di essa (trasmissione di impresa).  

“Testimone” ideato da Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia è strutturato in tre fasi per far emergere, partendo da casi concreti, modalità di intervento replicabili e strutturali in tema di passaggio generazionale, diversificate a seconda delle specifiche esigenze delle piccole medie imprese sia familiari che no.

In una prima fase, rivolta a imprenditori in uscita e aspiranti entranti e a imprenditori che vogliono sensibilizzarsi sul tema, col supporto specialistico del Sistema camerale lombardo, saranno svolte azioni specifiche in tema di formazione e informazione con laboratori e seminari e attività formative professionalizzanti. A queste ultime attività potranno partecipare operatori del mercato dei servizi come funzionari delle associazioni di categoria, ordini, albi e associazioni.

In parallelo sarà attivato anche un primo intervento sperimentale, il "Premio partner d'Impresa", destinato a individuare e premiare le buone prassi realizzate nel 2019 e al quale potranno partecipare soggetti rappresentativi del sistema delle imprese, aggregazioni di filiera e settori specifici che aggregano almeno 100 imprese su base regionale. Ogni associazione di rappresentanza di rilievo regionale potrà candidare al massimo tre progetti, mentre tutti gli altri ne potranno candidare uno solo.  I destinatari dei servizi erogati dai soggetti che si aggiudicheranno il Premio partner d'impresa sono Medie Piccole e Micro imprese con sede in Lombardia che abbiano un percorso di passaggio generazionale già realizzato.

Infine, nel corso del 2020, grazie a queste esperienze e all’esperienza compiuta, sarà lanciata una prima iniziativa di sostegno diretto alle imprese che vorranno avvalersi del mercato dei servizi per il ricambio generazionale e la trasmissione d'impresa, riservata ad aziende con almeno 20 anni di età e ad imprenditori almeno over 50.

"Si tratta di un percorso sperimentale a carattere pluriennale - ha chiarito l’assessore Mattinzoli - che intende raccogliere e consolidare approcci e strumenti di sostegno all'impresa in un momento particolare e spesso critico, come quello del passaggio di consegne da un imprenditore all'altro, per sensibilizzare gli imprenditori sull'esigenza di preparare questo momento, attivare le energie e le competenze oggi presenti sul mercato, ma ancora poco conosciute ed integrate tra loro”.

02/08/19
Categoria: Area media

Tipologia: Regione Lombardia