• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Comune di Milano, il bando “Prossima Impresa 2020”: domande dal 1°settembre. Sostegno alle imprese commerciali e artigiane con vetrina su strada nei quartieri periferici cittadini

 

Pubblicato “Prossima Impresa 2020”, il bando del Comune di Milano, realizzato in collaborazione con la Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, che destina più di 1 milione di euro alle imprese commerciali e artigiane, con vetrina su strada, situate nelle aree meno centrali di Milano: dal quartiere Adriano a Gratosoglio, da Quarto Oggiaro a Lambrate, passando per la Barona e la Bovisa sino al Lorenteggio e al Vigentino.

Le risorse a disposizione (fondi ministeriali erogati grazie alla legge 266/97) saranno utilizzate per erogare: contributi a fondo perduto nel limite massimo del 25% della spesa complessiva ammessa e finanziamento a tasso agevolato, nel limite massimo del 25% della spesa complessiva ammessa, per un ammontare complessivo non superiore a 50 mila euro per ogni singolo progetto. Domande on line http://webtelemaco.infocamere.it  a partire dalle ore 9 del 1° settembre fino alle ore 12 del 30 ottobre. I progetti imprenditoriali potranno riguardare qualsiasi tipologia di impresa, dall’artigianato al commercio, passando dai servizi alla persona e alla comunità, già costituite da almeno 12 mesi dalla data di presentazione della domanda. Sono previste premialità aggiuntive per i progetti proposti da aspiranti donne imprenditrici.

Nel corso della precedente edizione del bando sono stati 38 i progetti imprenditoriali che hanno superato la selezione per accedere ai finanziamenti: 24 presentati da aspiranti imprenditori e 14 da imprese già esistenti. A seguito del clima di incertezza generato dall’emergenza Covid, questi progetti hanno dovuto ritardare l’avvio, previsto nei primi messi dell’anno. Per sostenere la ripresa delle attività economiche dopo il lockdown, l’Amministrazione comunale milanese ha deliberato anche la stipula di una convenzione con la Fondazione Welfare Ambrosiano per il rilascio di titoli di garanzia in favore dei vincitori della precedente edizione del bando, del valore massimo di 25mila euro per singolo progetto. L’obiettivo è fare in modo che questi progetti meritevoli possano ottenere rapidamente le garanzie necessarie per avviare le attività e non siano costretti a rinunciare al finanziamento.


Scarica il bando e la documentazione

 

 

06/08/20
Categoria: Area media

Tipologia: Scenario nazionale