• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

ACCOLTE LE RICHIESTE DEL SISTEMA CONFCOMMERCIO

Compensi diritto d’autore: importi 2020 ridotti da SIAE ed SCF

Per quanto già corrisposto riduzioni conteggiate nell'annualità 2021

Compensi diritto d’aurore: dopo un’intensa attività di pressione da parte del sistema Confcommercio, SIAE e SCF, per venire incontro alle esigenze degli imprenditori che, nel periodo di lockdown, non hanno potuto avvalersi del servizio, ridurranno i compensi 2020 relativi agli abbonamenti annuali e stagionali di musica d’ambiente.

 

SIAE

ABBONAMENTI ANNUALI E ABBONAMENTI DI SOSTEGNO ALLE ATTIVITA’ SPORTIVE E DI INSEGNAMENTO (come ad esempio palestre, corsi di danza): 25% di riduzione, eccetto le rivendite di generi alimentari di ogni dimensione, anche commercializzati insieme ad altre merceologie (es. empori, supermercati, ipermercati, ecc…)
ABBONAMENTI STAGIONALI: riduzioni per i mesi di marzo, aprile e maggio 2020 pari a 1/12 per ciascuna mensilità ricadente nel periodo in questione.
Qualche esempio: 

  • esercizio con abbonamento per la stagione invernale fino al 31 marzo: 1/12 di storno della quota;
  • esercizio con abbonamento per la stagione invernale fino al 30 aprile: 2/12 di storno della quota;
  • esercizio con abbonamento per la stagione invernale fino al 29 febbraio: nessuno storno della quota;
  • esercizio con abbonamento per la stagione estiva: nessuno storno della quota.

ULTERIORE RIDUZIONE PER IL COMPARTO TURISTICO/RICETTIVO: 10% di riduzione al netto di eventuali riduzioni ai punti 1 e 2, applicata:

  • alle strutture ricettive (alberghiere ed extra) per abbonamenti annuali o stagionali;
  • ai pubblici esercizi stagionali, inclusi gli stabilimenti balneari. 

MODALITA’ DI APPLICAZIONE DELLE RIDUZIONI

In merito agli abbonamenti non ancora corrisposti, SIAE trasmetterà all’impresa il nuovo Mav opportunamente corretto, che dovrà essere pagato entro le date previste (30 giugno 2020 per gli abbonamenti annuali e 31 luglio 2020 per quelli stagionali). In alternativa, l’imprenditore si potrà recare al proprio Ufficio Territoriale SIAE oppure usare il portale Musica d’Ambiente di SIAE.

Per gli abbonamenti già corrisposti, la riduzione verrà conteggiata al momento del rinnovo per l’annualità 2021. Chi volesse chiedere comunque il rimborso, potrà rivolgersi al proprio Ufficio Territoriale SIAE di riferimento. Con un’eccezione importante, che riguarda, in particolare, le piccole attività: se il valore del rimborso dovesse essere inferiore a 50 euro, per motivi di economicità dell’operazione esso non sarà erogato. 

 

SCF

Storno della quota di compenso corrispondente al periodo di chiusura forzata per tutte le attività oggetto delle disposizioni di sospensione (DPCM 11 marzo 2020).

Oltre a questo, SCF accorda (come SIAE) un’ulteriore riduzione del 10% sui compensi dovuti a tutte le strutture ricettive (alberghiere ed extra) e ai pubblici esercizi stagionali, compresi gli stabilimenti balneari.

SCF invierà (già in questi giorni):

  • nota di credito relativa alla fattura già in loro possesso oppure la fattura integrale al netto dello storno a tutte le attività gestite direttamente (commercio). Il termine di pagamento è fissato al 30 giugno 2020
  • Mav con gli importi al netto della riduzione, in sinergia con SIAE, a tutte le attività delle categorie la cui riscossione del diritto connesso viene effettuata da SIAE su mandato di SCF (pubblici esercizi, strutture ricettive, acconciatori ed estetisti). Il termine di pagamento è fissato al 31 luglio 2020 per gli abbonamenti annuali e al 31 agosto per quelli stagionali. 

Per chi ha già pagato le proprie fatture inerenti all’annualità 2020 valgono le regole prima riportate per SIAE: la riduzione andrà a valere sui compensi del 2021. Se verrà richiesto il rimborso anticipato (in questo caso sia gli uffici SCF che a quelli SIAE), non potranno essere disposti importi inferiori a 50 euro.

 

Per informazioni e supporto rivolgersi alla propria associazione di riferimento.

 

Anche SCF ha disposto, per tutto il territorio nazionale, lo slittamento al prossimo 20 marzo del termine di scadenza per il pagamento in convenzione dei diritti connessi al diritto d'autore per la diffusione della musica d'ambiente negli esercizi commerciali, precedentemente prevista al 28 febbraio.
Invece, resta al momento confermato il termine di pagamento del 31 maggio per gli abbonamenti musica d’ambiente – diritti connessi raccolti da SIAE, su mandato di SCF, per pubblici esercizi, acconciatori ed estetisti, strutture ricettive ed agriturismi.
14/06/20
Categoria: Area media

Tipologia: Scenario nazionale