• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Nelle locazioni di immobili ad uso commerciale non si applica il termine di grazia volto a sanare la morosità del conduttore.

 

Non trova, quindi, applicazione la disposizione contenuta nell’articolo 55 della legge 392/1978 la quale permette, al conduttore moroso, di sanare la sua morosità con il pagamento dei corrispettivi di locazione scaduti in sede giudiziale a seguito dell’intimazione di sfratto ricevuta.

 

In tale senso si è espressa la Suprema Corte di Cassazione, con la recentissima ordinanza 28502/2018, disponibile presso la Direzione degli Affari Legali e Legislazione d’Impresa.

23/11/18
Categoria: Supporto fiscale e legale

Tipologia: Scenario nazionale