• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

LAVORI IN CORSO SU ORDINAZIONE

Chiarimenti

Il principio contabile n. 23 stabilisce che i lavori in corso su ordinazione possono essere valutati mediante l’applicazione di due differenti criteri: quello della percentuale di completamento e quello della commessa completata.

Ai fini fiscali, l’art. 93 del TUIR stabilisce, invece, che la valutazione dei lavori in corso su ordinazione deve essere effettuata sulla base dei corrispettivi pattuiti, riconoscendo rilevanza fiscale solamente al criterio della percentuale di completamento.

A seguito delle modifiche introdotte all’art. 83 del TUIR, è stato esteso il principio della derivazione rafforzata anche ai soggetti che redigono il bilancio in base ai principi contabili nazionali, diversi dalle microimprese; in base a detto principio i criteri di qualificazione, imputazione temporale e classificazione in bilancio valgono anche in deroga alle disposizioni fiscali.

Il suddetto principio di derivazione rafforzata non disapplica, tuttavia, le norme fiscali concernenti le commesse ultrannuali in quanto norma di mera valutazione; trova, quindi, applicazione, con riferimento a queste ultime, il disposto dell’art. 93 del TUIR, con la conseguente irrilevanza fiscale della valutazione contabile effettuata secondo il criterio della commessa completata.

Scarica circ n. 113

  02 7750303
  02 7752303
  tributario@unione.milano.it

25/07/18
Categoria: Area media

Tipologia: Scenario nazionale

 
Richieste e segnalazioni