Firmato da 76 sindaci il Protocollo d’accoglienza dei migranti

Saranno circa 5 mila i profughi da suddividere tra i Comuni entro il 31/12/2017. Prefettura, o alternativamente la Città metropolitana di Milano, svolgerà un ruolo di stazione appaltante per i servizi di accoglienza dei cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale sulla base delle disponibilità individuate dai sindaci.

Sono stati 76, su 134, i comuni dell’area metropolitana a firmare il Protocollo per la distribuzione dei profughi nella Città metropolitana milanese.

Il tasso stabilito dal Viminale è di 3 profughi ogni mille abitanti e nel territorio dei Comuni della città metropolitana saranno circa 5 mila i profughi da suddividere entro il 31/12/2017.

La Prefettura, o alternativamente la Città metropolitana di Milano, prevede il protocollo, “ si impegnano a svolgere il ruolo di stazione appaltante” per i servizi di accoglienza dei cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale sulla base delle disponibilità individuate dai sindaci. “Oggi hanno già firmato in 76, ma sono più di 80 quelli che hanno dato la loro disponibilità” per un ‘modello Milano’ che avrà effetti positivi. Dobbiamo unirci perché dobbiamo essere pronti, la situazione va gestita insieme a tutte le parti interessate” - ha dichiarato il prefetto di Milano Luciana Lamorgese.

All’incontro che si è tenuto in prefettura il 18 maggio, erano presenti anche il ministro dell’Interno Marco Minniti e il sindaco di Milano Giuseppe Sala.

Quello firmato a Milano è un protocollo che può rappresentare un modello “per l’Italia e per l’Europa” e “ può servire a superare i centri di accoglienza”. Così il ministro dell’Interno Marco Minniti.

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha spiegato che "uno che fa il sindaco non può far finta che le cose magicamente si risolvano, e girarsi dall'altra parte. Non è giusto che ci sia qualcuno che deve fare anche la parte degli altri, perché questo dell'immigrazione è un tema che sarà dominante anche per le prossime decadi. Noi siamo qui oggi per una decisa presa di responsabilità, noi faremo la nostra parte. Milano è il Comune più importante e si candida a fare da guida a comuni dell'arcipelago. Questo è l'esempio di come si possa lavorare assieme, con tutte le difficoltà che abbiamo, non ci giriamo dall'altra parte".

 

 

 

 

 

18/05/17
Categoria: News

Tipologia: Milano Provincia