SMOG

Emergenza smog, a Milano restrizioni per i veicoli più inquinanti - Scatta il secondo livello

Da domani, martedì 24 ottobre scatteranno le misure temporanee antismog di secondo livello previste nell'accordo di programma del bacino padano (allegato) adottato il 9 giugno dalla Regione Lombardia con Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna e il Ministero dell’Ambiente.

Dopo il 10° giorno di superamento consecutivo del valore limite di 50 microgrammi/metrocubo, vengono attivate le nuove misure che prevedono:

  • divieto della circolazione per  i veicoli adibiti al trasporto persone alimentati a gasolio fino alla classe 4 inclusa dalle 8:30 alle 18:30
  • divieto della circolazione per i veicoli adibiti al trasporto merci alimentati a gasolio fino alla classe Euro 3 compresa dalle 8:30 alle 18:30 e fino ad Euro 4 diesel nella fascia 8.30 – 12.30.

Possono continuare a circolare in deroga, tra gli altri, i seguenti veicoli (dgr 7095/2017, allegata, pag 19 e art. 54, lettera f) g) e n) del Codice della Strada):

  • veicoli appartenenti a soggetti pubblici e privati che svolgono funzioni di pubblico servizio o di pubblica utilità, individuabili o con adeguato contrassegno o con certificazione del datore di lavoro, che svolgono servizi manutentivi di emergenza ;
  • veicoli dei commercianti ambulanti dei mercati settimanali scoperti, limitatamente al percorso strettamente necessario per raggiungere il luogo di lavoro dal proprio domicilio e viceversa;
  • veicoli degli operatori dei mercati all’ingrosso (ortofrutticoli, ittici, floricoli e delle carni), limitatamente al percorso strettamente necessario per raggiungere il proprio domicilio al termine dell’attività lavorativa
  • veicoli utilizzati dai lavoratori con turni lavorativi tali da impedire la fruizione dei mezzi di trasporto pubblico, certificati dal datore di lavoro
  • veicoli con a bordo almeno tre persone
  • autoveicoli per trasporti specifici: veicoli destinati al trasporto di determinate cose o di persone in particolari condizioni, caratterizzati dall'essere muniti permanentemente di speciali attrezzature relative a tale scopo;
  • autoveicoli per uso speciale: veicoli caratterizzati dall'essere muniti permanentemente di speciali attrezzature e destinati prevalentemente al trasporto proprio. Su tali veicoli è consentito il trasporto del personale e dei materiali connessi col ciclo operativo delle attrezzature e di persone e cose connesse alla destinazione d'uso delle attrezzature stesse;
  • mezzi d'opera: veicoli o complessi di veicoli dotati di particolare attrezzatura per il carico e il trasporto di materiali di impiego o di risulta dell'attività edilizia, stradale, di escavazione mineraria e materiali assimilati ovvero che completano, durante la marcia, il ciclo produttivo di specifici materiali per la costruzione edilizia

Le misure temporanee prevedono, oltre a queste limitazioni per i veicoli fino a Euro 3 e 4 diesel in ambito urbano, e all’obbligo di spegnimento motori in sosta il limite a 19 gradi (con tolleranza di 2 gradi) per le temperature medie nelle abitazioni e spazi ed esercizi commerciali.

Queste misure, che valgono per tutto il Comune di Milano, si sommano a quelle già previste limitatamente ad Area C., dove, dal 16 ottobre scorso, non possono più entrare i veicoli diesel Euro 0, 1, 2, 3 ed Euro 4 senza FAP classificati diesel leggeri, e i veicoli a benzina Euro 0

17/10/17
Categoria: News

Tipologia: Milano Provincia