• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Si è tenuto lunedì 5 maggio alla Prefettura di Milano il Comitato nazionale dell’Ordine e della Sicurezza pubblica, riunitosi per discutere del 'Piano di azione Expo Milano mafia free' e mettere a punto il terzo protocollo.

Presenti all’incontro il ministro degli Interni Angelino Alfano, il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, il commissario unico per Expo Giuseppe Sala, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il prefetto Francesco Paolo Tronca.

I nuovi provvedimenti: confermato tutto il rigore sulle attività collaterali, particolarmente aggredite dalla criminalità, come gli appalti di pulizie, la ristorazione e i servizi, mentre sull’allestimento degli stand e sugli eventi tematici, dove i rischi sono minori, è stata elevata la soglia dei controlli da 50 a 100mila euro.

Le linee guida per i controlli antimafia sui lavori per Expo Milano 2015 saranno sottoposte ai Paesi partecipanti che dovranno costruire i propri padiglioni sul sito espositivo e verrà chiesto loro di adottarle su base volontaria.

Per contrastare la criminalità sono previsti:

·  un piano di coordinamento fra le polizie locali di 24 Comuni dell’area metropolitana e attorno all’Expo, per effettuare servizi di polizia locale sovracomunale, per l'interconnessione dei sistemi informativi, per garantire un servizio 24 ore su 24, sette giorni su sette e per la realizzazione di un'unica centrale operativa, quella di Milano, che, attraverso il sistema Tetra, consentirà il collegamento fra le varie polizie;

·  uno stanziamento di 3 milioni di euro, in cofinanziamento regionale, per rafforzare la sicurezza urbana in vista di Expo.

A oggi sono 1836 le pratiche evase e 255 quelle ancora sotto esame del pool specializzato nelle verifiche antimafia, che ha operato 33 provvedimenti di interdizione su aziende che non avevano tutte le carte in regola. Si tratta di una quindicina di esperti, ai quali si aggiungeranno anche operatori della polizia municipale di Milano, in grado di accedere anche al sistema delle banche dati del Viminale.  

Clicca qui per vedere i dati sull'attività della Sessione Specializzata del CCASGO. 

05/05/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Milano Provincia