• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Le grandi sfide che aspettano Milano sono state al centro di un incontro che si è tenuto il 3 novembre in Camera di commercio tra il sindaco Giuseppe Sala e il Consiglio camerale presieduto da Carlo Sangalli.

Tra i temi affrontati la mobilità, l’ambiente, le periferie e l’internazionalizzazione. Ma anche lo sviluppo del post Expo con i grandi progetti come lo Human Technopole e il trasferimento dell’Agenzia europea del Farmaco.

Sullo sfondo il consolidamento della Grande Milano e della sua attrattività rilanciando la collaborazione pubblico-privato. 

“E’ importante rafforzare strumenti come il Tavolo per lo sviluppo dove si confrontano Comune e mondo delle imprese su temi strategici per la città – ha sottolineato Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio di Milano -. Le infrastrutture, come le nuove metropolitane, ad esempio, richiedono le più ampie soluzione condivise. Una strada di dialogo che l’amministrazione comunale sta portando avanti e che andrebbe consolidata attraverso un Patto Costituente per lo sviluppo economico della Grande Milano. Tra i temi principali il post Expo sul quale riteniamo positive le rassicurazioni del Premier Renzi in merito alle risorse economiche”.

 “La Milano del futuro – ha detto Giuseppe Sala, Sindaco di Milano – deve diventare una delle dieci città più attrattive al mondo. La sua forza sta nel mettere insieme competenze e valori: otto università, industria creativa, corpi intermedi che funzionano. Le imprese, nonostante le difficoltà, ci credono e stanno investendo. Penso, ad esempio,  agli albergatori che stanno costruendo nuovi hotel puntando sul futuro.  E’ un coraggio imprenditoriale che va sostenuto puntando sul rilancio del nostro territorio e sulla internazionalizzazione in sinergia con le altre istituzioni come la Camera di commercio”.

 

 

03/11/16
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Camera Commercio