• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

File:Turismo Enogastronomico.jpg

Secondo i dati dell’indagine Coldretti/Ixé, presentata il 9 luglio a margine dell’assemblea dell’organizzazione, i 24 milioni di italiani che andranno in vacanza nell’estate 2014 spenderanno per il cibo e i prodotti enogastronomici circa 4,9 miliardi di euro.

Si segnala uno storico sorpasso della spesa per il cibo rispetto a quella per l’alloggio. A seguire gli acquisti di abbigliamento e le spese per le attività ricreative, culturali e di intrattenimento.

Cala il desiderio di mangiare fuori casa. Secondo l’indagine infatti solo il 36% si reca al ristorante e appena il 6% in agriturismo, mentre il 51% del campione interpellato da Coldretti/Ixé in case di proprietà, da parenti o amici.

Cresce la curiosità di conoscere nuovi territori tramite la cucina tipica del luogo. Questo vale per il 69% degli italiani.

I prodotti tipici alimentari rappresentano dei veri souvenir dato che un italiano su quattro - circa il 22% - preferisce acquistarli rispetto ai prodotti tipici dell’artigianato pari al 20%, i gadget equivalenti al 18% e le cartoline corrispondenti al 16%.   

 

11/07/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Scenario nazionale