• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Incremento della spesa media turistica in Italia, aumento dei volumi dell’incoming, sviluppo turistico delle destinazioni “minori” e promozione del turismo sostenibile: sono questi i macro obiettivi strategici del Piano Triennale 2016/2018 che ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo ha presentato il 14 luglio presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma, alla presenza del Sottosegretario di Stato al MIBACT con delega al Turismo Dorina Bianchi.

Il consigliere Fabio Maria Lazzerini ha illustrato nel dettaglio i punti salienti del Piano:

  • Ottimizzazione delle risorse attraverso il consolidamento dei mercati avanzati di Europa e Nord America da cui provengono l’80% dei turisti e  delle economie emergenti – Cina, India, Corea, Emirati Arabi, Messico, Brasile e Argentina – che rappresentano sempre più i nuovi bacini dell’outgoing mondiale”.
  • Forte strategia digitale per la Destinazione Italia basata  su una stretta sinergia fra la Redazione ENIT-Italia.it, le Redazioni Regionali e le Sedi Estere dell’ENIT, che consente la creazione e la promozione di contenuti condivisi tra sedi estere e mercato di riferimento. Saranno valorizzati anche i contenuti creati dagli utenti (viaggiatori, operatori locali), trasformandoli in ambasciatori digitali del nostro Paese.
  • Studio dei mercati attraverso strumenti conoscitivi, quali i 94 Focus Paese (studi dei bacini turistici internazionali con indicatori  economici e turistici) e i Monitoraggi ENIT, svolti periodicamente presso i principali Tour Operator esteri per fornire trend e anticipazioni sulle vendite della Destinazione Italia.

Per quanto riguarda il turismo domestico, che rappresenta oltre la metà  dell’intero movimento, la Lombardia è il primo bacino di flussi; seguita da Lazio, Veneto e Piemonte. Per implementare questo mercato occorre destagionalizzare le destinazioni, sviluppare i cluster (MICE e luxury su tutti) e supportare la promozione dei territori su base interregionale. A questo proposito, il prossimo 27 luglio si riunirà per la prima volta il Consiglio Federale, rappresentativo delle Agenzie Regionali per il Turismo con funzioni progettuali e consultive. ENIT, in questo modo, si presenterà insieme alle Regioni in maniera coordinata e più razionale nei mercati esteri.

Avviato tra Enit e Camera di Commercio di Milano un tavolo di lavoro per il progetto “Hub globale per l’innovazione digitale nel turismo”. L’iniziativa si prefigge, attraverso il coinvolgimento dei principali stakeholder del mondo digital e del travel, di affermare Milano-Italia come polo internazionale nelle soluzioni innovative del turismo. Altro obiettivo è quello di coinvolgere e supportare lo sviluppo dell’intero sistema Paese

Target nel medio e lungo termine del progetto tra Enit e Camera di Commercio di Milano:

  • la creazione di un polo di aggregazione di competenze e imprenditorialità del mercato Travel & Tourism
  • l’animazione di un network locale, nazionale e internazionale teso ad aggregare e condividere conoscenze e relazioni
  • attivazione del laboratorio di soluzioni e offerte turistiche di nuova generazione,
  • la messa a disposizione di uno showroom di eccellenza nell’innovazione turistica
  • lo sviluppo di mercati, network e soluzioni innovative nel settore turistico;
  • la creazione di modelli di sviluppo avanzati e replicabili in altre realtà;

La prima iniziativa concreta del progetto sarà il lancio, nei prossimi mesi, di una call internazionale rivolta alle start up e alle imprese innovative con l’obiettivo di selezionare nuove soluzioni, applicazioni digitali e prodotti turistici mirati.

“L’Enit prosegue nella sua azione di rilancio con il piano triennale e con un aumento significativo delle risorse disponibili, che dopo una lunga stagione di tagli tornano a crescere – ha dichiarato il ministro di Beni culturali e Turismo Dario Franceschini. “Le linee di azione presentate sono il frutto di una visione intelligente che mira a consolidare la promozione turistica del nostro Paese sia nel principale mercato di riferimento l’Europa e del Nord America, senza dimenticare il turismo domestico. Una visone – conclude il ministro – nella quale la strategia digitale gioca un ruolo determinante nel promuovere un turismo sostenibile e diffuso su tutto io territorio nazionale, capace di coinvolgere i potenziali visitatori nella scoperta di un patrimonio straordinario che rende unico il nostro Paese”.

A fronte di una progressiva diminuzione delle risorse a disposizione di ENIT (dal 2007 al 2015), il Piano Triennale 2016-2018 ne prevede invece un aumento: 28 milioni € nel 2016, 28 nel 2017, 27 nel 2018. Il budget sarà destinato per il 40% a spese di funzionamento e per il 60% a spese promozionali

Al termine dell’incontro, la Presidente Evelina Christillin ha firmato due importanti protocolli d’intesa, uno con I Borghi più belli d’Italia (associazione privata che raggruppa oltre 300 piccoli centri abitati italiani, promuovendone l’eccellenza culturale, storica e artistica) e l’altro con l’Associazione Città e Siti Italiani Patrimonio Mondiale Unesco (che riunisce i comuni sedi di siti Unesco).

 

15/07/16
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Camera Commercio