• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Con la firma del contratto di partecipazione della Costa d’Avorio si è conclusa la raccolta di adesioni per lo spazio espositivo che raggruppa i Paesi produttori di cacao, Cameroon, Cuba, Gabon, Ghana e Sao Tomé e Principe.
Il documento è stato siglato dal Commissario Generale dello spazio ivoriano Victor Ouloupohi e dal Direttore Generale della divisione Partecipanti di Expo 2015 spa Stefano Gatti. All’appuntamento hanno partecipato l’Ambasciatrice della Costa d’Avorio in Italia Janine Tagliante Saracino, il Presidente di Eurochocolate Eugenio Guarducci e il Presidente di Fairtrade Italia Andrea Nicolello Rossi.
La Costa d’Avorio è il principale fornitore di cacao al mondo: il 36% della produzione è ivoriano. Il Paese ha scelto di partecipare al Cluster dedicato al cacao con il tema “Produrre cacao in modo sostenibile per tutto il Pianeta”. Racconterà e presenterà le esperienze maturate nel campo della ricerca e dell’innovazione tecnologica con diretta applicazione alla coltivazione del cacao, valorizzando tradizione ed etica sociale.

Dopo il Cluster del Bio-Mediterraneo, quello del Cacao è il secondo per il quale si è già chiusa la membership. E’ un traguardo importante che testimonia la strategicità e l’innovazione del modello partecipativo introdotto dall’Esposizione Universale di Milano con i Cluster tematici: attorno a ogni filiera produttiva e tema che sarà sviluppato nei 9 spazi si crea una speciale sinergia tra Paesi, iniziativa privata e società civile, come testimonia l’iniziativa di oggi.
 

19/07/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Scenario nazionale