• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

A dare il rituale colpo di martello alle due botti di sake, gesto simbolico di un nuovo inizio e augurio di successo previsto dal cerimoniale del “Kagamibiraki”, sono stati il Console Generale del Giappone a Milano Kyoko Koga, il Commissario Unico del Governo per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala e il Commissario Generale di Sezione del Giappone per Expo Milano 2015 Tatsuya Kato. Ha partecipato il Vice Presidente della Regione Lombardia Mario Mantovani.

Il Padiglione del Giappone, progettato da uno dei più noti architetti nipponici, il Prof. Atsushi Kitagawara, interpreterà il tema dell’Esposizione Universale di Milano “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, rappresentando tutta la conoscenza, l’esperienza e le tecniche racchiuse nel cibo e nella cultura alimentare del Paese.

“Ispirati dalla serietà del tema di Expo Milano 2015, abbiamo pensato per il Padiglione del Giappone di sviluppare il concetto di “Diversità Armoniosa", ha sottolineato Tatsuya Kato.

Un tema che vuole enfatizzare come nelle “diversità” coltivate nel Paese, in armonia con la natura, si possano trovare grandi potenzialità per contribuire ai problemi alimentari.

“Il Giappone ha un’antichissima cultura alimentare, di attenzioni agli sprechi, di pratiche agricole, ittiche e forestali che operano da sempre in armonia con la natura - ha commentato Giuseppe Sala –. Sono certo che dalla presenza del Giappone ad Expo Milano 2015 emergeranno interessantissimi spunti di riflessione rispetto alla sfida che abbiamo lanciato di proporre soluzioni concrete per rispondere alle sfide alimentari del millennio, promuovendo al tempo stesso uno sviluppo orientato alla sostenibilità e al rispetto delle risorse naturali”.

 

 Giappone

 

 

17/06/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Scenario nazionale