• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Arexpo è in attesa della valutazione dell'Agenzia del Territorio sull'area da un milione di metri quadrati che ospiterà l'esposizione universale. Lo ha riferito all'ANSA il presidente di Arexpo, Luciano Pilotti, al termine dell'assemblea dei soci, che si è riunita oggi dopo il cda, sottolineando che la cifra non potrà superare i 330 milioni di euro, altrimenti ''diventerebbe improponibile per il mercato''.  ''L'Assemblea si è data appuntamento a venerdì per dare il benestare definitivo al bando. Tutto è pronto e in attesa di inserire la cifra, che non dovrebbe essere molto distante da quella che abbiamo inserito nel nostro piano di fattibilità'', spiega Pilotti, aggiungendo che se lo fosse, sarebbe problematico per il mercato''. Arexpo, società proprietaria dei terreni su cui si svolgerà l'Expo 2015, ha indicato una cifra pari a 313 milioni di euro, che - secondo Pilotti - ''potrebbe salire anche a 320-330 milioni, ma non oltre perché diventerebbe improponibile per il mercato''. Per conoscere i tratti fondamentali della gara bisognerà attendere l'approvazione definitiva da parte dei soci, mentre per la pubblicazione del bando "ci auguriamo avvenga entro la fine di luglio, al massimo i primi di agosto". 

14/07/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Scenario nazionale