• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Sarà Diego Riccardo Robuschi il nuovo direttore dei lavori del sito di Expo 2015 per conto di Infrastrutture Lombarde, la società che fa capo alla Regione Lombardia. 

Lo ha annunciato oggi il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni al termine di un incontro in via Rovello tra le istituzioni coinvolte in Expo Milano 2015, a cui hanno partecipato: il commissario unico per Expo Giuseppe Sala, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il ministro alle Infrastrutture Maurizio Lupi e il prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca

La scelta di Robuschi è all’insegna della continuità, come ha spiegato Maroni: “Si tratta di un ingegnere che ha esperienza nella realizzazione delle grandi opere e lavora già sulla piastra del sito Expo e pertanto è già inserito nella struttura operativa del cantiere. Ne conosce le problematiche e ha le competenze per assumere questa responsabilità”. 

L'obiettivo comune, ribadito da tutti i rappresentanti delle istituzioni presenti, è di non far rallentare i lavori, dato che mancano poco più di 400 giorni all'inaugurazione ufficiale dell'evento.  

“Abbiamo fatto il punto sulla situazione di avanzamento dei lavori di Expo – ha spiegato Giuseppe Sala commissario di governo al termine dell’incontro col ministro Lupi, con Maroni e Pisapia -  ed è un vero peccato che gli accadimenti degli ultimi giorni, gettino una macchia rispetto alla realtà del cantiere che ha trovato un indirizzo preciso e positivo. Piena collaborazione tra Expo spa, Mm e Infrastrutture Lombarde, col supporto del ministero delle Infrastrutture. Questo è il modello su cui si può e si deve proseguire. Sui lavori relativi alla piastra e alle interferenze sono ottimista, perché le due aziende che stanno lavorando, Mantovani e Cmc, hanno operato con intensità e il nostro metodo di seguirle giorno per giorno ha dato i suoi frutti, ora siamo nella fase in cui il ruolo fondamentale l’avranno i Paesi che devono realizzare i loro padiglioni”. 

Giuseppe Sala ha annunciato una gara di prequalificazione per le imprese del territorio per costruire i padiglioni di alcune nazioni: “Siamo nella fase in cui dobbiamo consentire scavi e fondazioni e in alcuni casi i Paesi ci chiedono anche di realizzare i padiglioni. Si tratta di un’opportunità anche per le aziende del territorio, abbiamo concordato che Expo farà una veloce gara per prequalificare le aziende che potranno realizzare i padiglioni dei Paesi che lo chiedono. Sono già 1100 le aziende impegnate in Expo - ha aggiunto Sala - e il lavoro è la nostra priorità”. 

“Un ringraziamento a Sala – ha dichiarato Pisapia -, è importante poter dire con forza e convinzione che non abbiamo perso neanche un minuto”. 

Infine, il ministro Lupi ha affermato che “gli eventi del Semestre italiano di presidenza europea saranno tenuti a Milano con i consigli informali di tutti i ministri” e ha confermato la visita del premier Matteo Renzi a Milano per i primi di aprile.

 

24/03/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Scenario nazionale