• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Mercoledì 16 gennaio si è riunito in Camera di Commercio di Milano il “Tavolo Agroalimentare per Expo 2015", uno dei tavoli tematici aperti in previsione dell’Esposizione Universale.

I lavori, moderati da Giacomo Biraghi, sono stati aperti da Sergio Rossi, dirigente Area Sviluppo del Territorio e del Mercato della Camera di Commercio di Milano, che ha ricordato come stia crescendo sempre di più l’attenzione dell’opinione pubblica verso Expo Milano 2015.

Nella parte dedicata agli interventi istituzionali hanno preso la parola: il presidente del Comitato Scientifico Expo 2015 Claudia Sorlini, il direttore Presidenza e Relazioni Istituzionali della Provincia di Milano Pasquale Maria Cioffi, Giovanna Giannachi del Comune di Milano e il curatore del Padiglione Biodiversità Expo 2015 Emilio Genovesi.

All’incontro sono stati presentati 31 nuovi progetti relativi al mondo dell’agroalimentare. Le nuove proposte toccano diversi ambiti, tra cui: l’editoria di settore, il tema della filiera corta, fiere ed eventi, il mondo del Web e della app, la green economy e gli orti urbani.

Si è parlato anche di 5 start-up avviate già da tempo e in crescita, tra cui si segnala “Cibando”: una guida internazionale sul Web e app per smartphone che aiuta a dare visibilità ai ristoranti attraverso un uso creativo di foto, video e schede.

Leggendo i dati relativi al settore agricolo lombardo forniti da Camera di Commercio si evidenzia una crescita del peso dei giovani nelle imprese attive in questo ambito.

Un quarto dei nuovi imprenditori entrati nel settore agricolo nel 2013 sono giovani: 227 su 963. Tra le 49mila imprese agricole della Lombardia 3.500 sono gestite da giovani manager – una su quattordici ­– offrendo 4mila posti di lavoro su un totale di 79mila a livello regionale.

Il settore agricolo lombardo ha registrato un calo di aziende iscritte nel corso del 2013, passando da 50.506 a 48.909.

 

 

15/01/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Camera Commercio