• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Lo scorso 22 novembre, a Shanghai, alla presenza del Sindaco Giuliano Pisapia, China Corporate United Pavilion - CCUP - ha sottoscritto il contratto di partecipazione all’Esposizione Universale di Milano. Il documento è stato firmato dal Console Generale d’Italia a Shanghai Vincenzo De Luca, delegato da Expo 2015 spa e dal direttore del Padiglione Corporate Richard Wei, allo Shanghai Italian Center, l’ex Padiglione italiano di Expo Shanghai 2010, riaperto nel maggio 2012 come vetrina del Made in Italy e simbolo della collaborazione e dell’amicizia tra Italia e Cina. Per l’occasione il grattacielo Aurora di Shanghai è stato illuminato con il logo di Expo Milano 2015.

La partecipazione della Repubblica Popolare Cinese all’interno del sito espositivo sarà articolata in tre padiglioni: oltre al padiglione nazionale, il Paese sarà presente con due spazi Corporate, uno gestito da China Vanke Co. Ltd. e l’altro da CCUP.

Il China Corporate United Pavilion si estenderà su una superficie di circa 1.270 metri quadrati e sorgerà non lontano da quello che l’architetto Daniel Libeskind ha progettato per il colosso immobiliare China Vanke Co. Ltd.. Vi parteciperà una cordata di oltre venti imprese.

Il theme statement scelto da CCUP è “China Seeds” - Semi di Cina, l’obiettivo sarà rappresentare la saggezza cinese nell’affrontare i problemi alimentari e ambientali di oggi, attraverso l’esperienza delle aziende attive nel settore energetico e del Food.

21/11/13
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Milano Provincia