• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Il primo appuntamento del progetto WE – Women for Expo, una rete mondiale di donne per “nutrire il Pianeta”, che l'Esposizione Universale dedica alle donne, sarà all'interno di Bookcity - la manifestazione dedicata al libro e alla lettura in programma a Milano dal 21 al 24 novembre - nell'Agorà di Michele De Lucchi. Scrittrici, attrici, artiste raccontano il loro rapporto con la tavola e le loro passioni.  Ad ogni incontro, il pubblico assaggia quello di cui si parla. Uno spuntino letterario coordinato a uno spuntino culinario per una nuova alleanza tra cibo e cultura.

WE – Women for Expo è un’iniziativa di Expo Milano 2015 in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, che darà vita a un network di donne di tutto il mondo, invitate a esprimersi sul cibo, non solo coltivandolo e cucinandolo, ma anche decidendo quale futuro costruire per le prossime generazioni in termini di sostenibilità.

Dopo la presentazione ufficiale del progetto, da parte del Ministro degli Affari Esteri, Emma Bonino lo scorso 4 ottobre, a Torino, alla presenza delle Commissarie Generali dei Paesi partecipanti a Expo Milano 2015 e di Vandana Shiva, è a Milano che, per la prima volta, WE - Women for Expo si presenta al grande pubblico.

Venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 novembre, dalle 12.30 alle 14.30 e dalle 17.30 alle 19.30, va in scena Assaggi di WE, l’allestimento studiato appositamente per Bookcity, uno spazio interviste che richiama il tema della convivialità e della condivisione. Il panel delle ospiti si compone di scrittrici, artiste, attrici, intellettuali: Simonetta Agnello Hornby, Daria Bignardi, Lella Costa, Clara Sanchez e tante altre. Ciascuna potrà regalare al pubblico ricordi di piatti e tradizioni di famiglia. Al termine di ogni intervista, il pubblico potrà assaggiare quello di cui si è parlato, il sapore consigliato, evocato e cucinato dalla scrittrice.

Per l'occasione verrà presentata in anteprima l’Agorà di Expo Milano 2015, un progetto di Michele De Lucchi che costituisce il nuovo spazio per la presentazione dei temi e dei progetti di Expo Milano 2015 e che, dopo questa prima tappa al Castello Sforzesco, si sposterà in tutto il mondo per ospitare gli eventi che scandiscono il percorso dell’Esposizione Universale.

L’Agorà è un padiglione di forma dodecagonale - ispirato a quella del pagliaio, che è, secondo il progettista, “un’immagine comune di positiva attenzione al pianeta e di rispettoso utilizzo delle risorse” – costruito con 12 elementi tutti uguali in legno per facilitare le operazioni di montaggio/smontaggio e apribili manualmente. E’ ideato per consentire diverse modalità di configurazione per un palinsesto di eventi nei quali si possono alternare conferenze, presentazioni, proiezioni, esposizioni, spettacoli.

18/11/13
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Scenario nazionale