• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

A luglio l'annuncio: per Expo 2015 servono 800 giovani per lavori a termine, durante il periodo dell'esposizione. Accordo firmato coi sindacati perché contratti a termine di questo genere non sarebbero previsti. In Expo 2015 spa sono arrivati quasi 30mila curriculum che si aggiungono a quelli arrivati in precedenza. In tutto 58mila.

Per gestire le candidature la società ha realizzato un database elettronico. Le richieste provengono da tutta Italia e, per il 60%, riguardano una fascia di età compresa tra i 25 e i 40 anni. Il 10% giunge dall’estero, soprattutto dall’Europa, dall’Asia e dai Paesi del Bric, in particolare da quelle Nazioni che hanno appena vissuto o vivranno un grande evento come le Olimpiadi. Qualcuno è "un cervello in fuga" che vorrebbe rientrare.

Gli stagisti avranno un rimborso di 516 euro al mese, poi c'è una "quota" riservata a disoccupati o in mobilità. Un'ottantina di apprendisti comincerà a lavorare nel 2014, tutti gli altri nel 2015. Il "fabbisogno" di Expo 2015 Spa si chiude con gli  800 giovani, ma ci sono altre opportunità: i padiglioni dei Paesi, per esempio, avranno bisogno di personale e l'indotto che genererà l'evento.

Leggi l'articolo de La Repubblica

02/12/13
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Scenario nazionale